Diadora Fitness Compact: Recensione, Opinioni e Prezzo

Se ti interessa il tapis roulant Diadora Fitness Compact, qui troverai la mia recensione completa, così da valutare i pro e i contro di questo tappeto super compatto.

La Diadora è un marchio molto noto nel settore degli attrezzi sportivi, e naturalmente lo conosciamo tutti per la sua grande affidabilità. Non fanno eccezione i tapis roulant prodotti da questo brand, non a caso fra i più venduti e gettonati del settore. E il Fitness Compact? Ti annuncio subito che non si tratta di un tappeto professionale, e che ha alcuni limiti che lo rendono poco adatto per chi cerca uno strumento per allenamenti intensivi. Poco male, perché è al contrario perfetto per gli utenti che cercano qualcosa di abbordabile economicamente e di categoria entry-level.

Caratteristiche tecniche

  • Velocità: da 1 a 13 Km/h
  • Peso struttura: 48 Kg
  • Inclinazione massima: Non inclinabile
  • Programmi di allenamento: 42 programmi
  • Portata massima: 120 Kg
  • Superficie di corsa: 130 x 48 cm
  • Dimensioni da aperto: 152 x 72 x 116 cm
  • Dimensioni da chiuso: 107 x 71 x 23 cm

Caratteristiche del Diadora Fitness Compact

1. Compattezza e struttura

Il Fitness Compact, come in fondo ci spiega il suo stesso nome, è un tapis roulant davvero compatto e con struttura richiudibile. Se hai problemi di spazio in casa, e ti serve un attrezzo in grado di produrre uno scarsissimo ingombro, allora questo in particolare potrebbe fare proprio al caso tuo. Lo si capisce immediatamente studiando la sua scheda tecnica, a partire dalle misure, che sono le seguenti:

  • 152 x 72 x 116 cm (da aperto)
  • 107 x 71 x 23 cm (da chiuso)

Una volta che avrai finito di utilizzarlo potrai chiuderlo del tutto e risparmiare così molto spazio in casa. Considera inoltre che il Diadora Fitness Compact può essere trasportato senza sforzo, e questa ovviamente è un’altra ottima notizia. Rimanendo in tema di struttura, qual è il livello dei materiali? Pur essendo compatto, questo tapis roulant offre una scocca in plastica dura in grado di resistere agli urti, di conseguenza ti porterai a casa un prodotto davvero durevole.

2. Potenza e velocità

Ti ricordo sempre che ci troviamo di fronte ad un prodotto non per i professionisti e quindi appartenente ad una fascia mediana del mercato. Questo vuol dire che non potrà mai offrirti le medesime prestazioni di un apparecchio professionale, che in fondo pagheresti il doppio se non addirittura il triplo. Anche se non mi sembra corretto chiamarli difetti (perché di fatto non lo sono), è pur vero che il Diadora Fitness Compact ha qualche limite che occorre sottolineare sin da subito.

Per prima cosa, il motore ha una potenza di 1.5 HP e dunque non è adatto per le persone con un peso superiore ai 70 chilogrammi circa. Sebbene la portata massima nominale di questo modello sia pari a 120 chili, in realtà il motorino potrebbe andare sotto sforzo e dunque danneggiarsi. Inoltre, sappi che non è un tapis roulant adeguato per gli utenti che desiderano… correre come il vento. Il motivo te lo spiego subito: le velocità selezionabili sono 13 in totale e non è possibile superare un livello massimo di 13 chilometri orari.

Ciò significa che il Fitness Compact è fantastico per le corsette e per le passeggiate, ma non è idoneo per le corse veloci, e di conseguenza per un allenamento intensivo. Poco male, perché in realtà nessun apparecchio compatto o pieghevole può essere usato a questi livelli, per via di ovvi limiti strutturali legati alle dimensioni ridotte. Si tratta però di un attrezzo che ti conquisterà, se non hai delle pretese elevate in termini di velocità. Inoltre, è ottimo anche per gli anziani che desiderano camminare, per mantenersi in esercizio e per mobilitare il bacino.

Tornando alla potenza, quali sono le mie opinioni sul Diadora Fitness Compact? L’azienda poteva effettivamente montare un motore un po’ più potente, considerando che alcuni modelli di questa fascia ne utilizzano uno da 2.0 HP. A quel punto, però, il prezzo sarebbe salito e quindi sarebbe venuta meno la convenienza economica.

3. Caratteristiche del nastro

Anche qui preferisco partire da una premessa importante: il modello in questione non ti dà la possibilità di modificare l’inclinazione e dunque la pendenza del nastro, se stai cercando un modello che dia la possibilità di regolare l’inclinazione, ti consiglio di valutare lo Sportstech F37 oppure, se sei un amante del marchio Diadora, il Fitness Trim 4.2.

Tornando al Diadora Fitness Compact, questa mancanza è da vedere come un sacrificio obbligato, e necessario per trasformare il Compact in un tapis roulant totalmente richiudibile. Dato che puoi ripiegare pure la struttura del tappeto, sarebbe stato complesso progettare un sistema con un meccanismo di inclinazione. Dunque, pure in questo caso, non è un difetto ma un limite dovuto alla tipologia di prodotto. La mancanza della pendenza, inoltre, è un ulteriore elemento che rende questo attrezzo poco adatto per un utilizzo professionale.

Superando questo scoglio, che non nego possa infastidire qualcuno, tutto il resto è a posto. Il nastro ha infatti un eccellente livello di ammortizzazione, dunque è in grado di assorbire le vibrazioni prodotte dal movimento dell’utente sul tappeto, evitando che queste possano trasmettersi a ginocchia e caviglie. In altre parole, non metterai le tue articolazioni a rischio, e potrai contare su un ottimo grado di comfort sia durante le passeggiate, sia durante la corsetta. È un risultato che possiamo ottenere grazie alla presenza di ben 8 elastomeri Double Check: una caratteristica che troviamo anche in altri tapis roulant della Diadora.

Dato che siamo in argomento, a questo punto vale la pena di parlare pure delle sue dimensioni. Il nastro non è particolarmente ampio, dato che misura 48 x 130 centimetri (larghezza per lunghezza), anche se in realtà si tratta di valori leggermente superiori alle medie di mercato. Un nastro con una misura di questo tipo è adatto per le persone alte non più di 1,70 centimetri, per una questione di falcata. Più si è alti, infatti, più la falcata si allarga in direzione dei bordi quando si corre. In sintesi, una persona alta 1,80 rischierebbe di poggiare i piedi sui laterali in plastica durante la corsa, e di inciampare.

Ricapitolando, e chiamando di nuovo in causa la potenza del motore, considera il Diadora Fitness Compact come un’opzione utile se non superi 1,70 centimetri e se non pesi più di 70-75 kg circa. Prima di procedere, vorrei accennarti anche il discorso della sostituzione del nastro. La Diadora non produce nastri di ricambio, ma hai comunque la possibilità di rimpiazzarlo con un prodotto di terze parti, ovviamente compatibile con le dimensioni del precedente.

C’è anche un sistema che consente al computer di bordo di calcolare l’indice di massa grassa (BMI). Come spesso accade per questi dispositivi, non è preciso al 100% in quanto si basa su un algoritmo che calcola i dati inseriti a mano dall’utente. Si tratta però di una piccola chicca raramente presente in apparecchi di questa fascia di costo.

4. Sistema di lubrificazione

Il Diadora Fitness Compact non è accessoriato con un sistema di autolubrificazione, quindi questa operazione dovrà avvenire manualmente. Non preoccuparti, perché non si tratta di nulla di troppo tecnico o complesso, dato che devi semplicemente sollevare il nastro al centro e versare qualche goccia di olio lubrificante. In seguito non devi fare altro che avviare il tappeto per qualche minuto, così da permettere all’olio di bagnare tutti i meccanismi interni e la piattaforma sottostante il nastro.

Per quanto concerne le tempistiche, il suggerimento è di procedere alla lubrificazione dopo 35 ore circa di utilizzo complessivo dell’apparecchio, o in alternativa ogni 6 mesi. Significa che se lo utilizzi in modo intensivo, ti converrà oliarlo e lubrificarlo almeno una volta al mese, per mantenerlo funzionale al 100%. Considera comunque che nel manuale di istruzioni trovi tutte le indicazioni necessarie.

Personalmente ti consiglio di non sottovalutare mai questo aspetto: un tapis roulant non oliato a dovere, infatti, inizia a produrre attrito fra le varie componenti, affaticando il motore e rischiando di danneggiarlo.

5. Display e programmi

La Diadora ci ha abituati da tempo ad un display largo e rettangolare, situato direttamente sul frontale della macchina. È presente anche il portadevice, ma essendo privo di connettività non potrai collegare il tablet alla macchina: di questo, comunque, te ne parlerò fra poco.

Qui vorrei infatti concentrarmi sulla pulsantiera touchscreen digitale, divisa in tre sezioni differenti. Sulla prima sezione trovi i pulsanti per modificare la velocità, ma potrai scegliere soltanto 3 valori preimpostati (3, 6 e 10). Naturalmente hai la possibilità di modificare manualmente la velocità, agendo sui pulsanti che si trovano sulla barra posta poco sotto il display. Qui potrai anche avviare o fermare il nastro con un semplice click.

Considera inoltre che i pulsanti per la regolazione manuale della velocità, e di avvio/stop, sono disponibili anche nella sezione destra del display.

La sezione centrale del display è la parte dedicata alla visualizzazione dei dati, dove potrai dunque consultare tutti i valori relativi alla sessione di training. Ti parlo ad esempio della velocità, del tempo totale di allenamento, della distanza percorsa e delle calorie bruciate. Su questo pannello puoi consultare pure le frequenze cardiache (rilevate dai sensori palmari sulle barre laterali), e verificare quale programma stai utilizzando.

A proposito di programmi, devi sapere che il Diadora Fitness Compact ti dà la possibilità di selezionare ben 42 opzioni differenti, e si tratta di un valore da record in questo settore. A memoria non ricordo nessun altro tapis roulant di questo prezzo in grado di offrire un numero così alto di opzioni (e per “alto” intendo il doppio o il triplo delle medie). Come se non bastasse, il modello in questione ti permette di scegliere fra 3 livelli di obiettivi. Si tratta di una soluzione favolosa per chi vuole spezzare il ritmo e trovare nuove sfide coinvolgenti da vincere.

6. Connettività e tablet

Come ti ho anticipato poco sopra, il Diadora Fitness Compact è un tapis roulant basico e non accessoriato né con un modulo Bluetooth, né con il WiFi integrato. È un ecosistema chiuso: vuol dire che non può essere connesso in alcun modo ai device esterni, nemmeno tramite cavetto USB.

Fai dunque attenzione, perché la presenza del porta-tablet potrebbe trarti in inganno: puoi sì riporre il tuo tablet sul supporto, ma non puoi collegarlo al tapis. Il supporto è comunque molto comodo, ad esempio per guardarti un film o per ascoltare la musica. Per la cronaca, non essendo collegabile questo tapis roulant non ha ovviamente gli altoparlanti integrati. Infine, non è nemmeno compatibile con il collegamento di una fascia cardiaca, ma ci sono comunque i sensori palmari per rilevare le frequenze.

Pro e contro del Diadora Fitness Compact

Oggi hai avuto la possibilità di leggere le mie recensioni del Diadora Fitness Compact, quindi sai già (nel bene e nel male) quali sono i limiti e i vantaggi di questo tapis roulant. Prima di salutarti, però, vorrei riassumerli così da regalarti una panoramica finale di questo interessantissimo attrezzo.

Aspetti positivi

Compatto e pieghevole

Per prima cosa, questo modello spicca per via della sua eccellente compattezza e per la possibilità di ripiegarlo al 100%, nastro compreso. È chiaro che questa caratteristica presuppone alcune rinunce, come la possibilità di modificare la pendenza, però riduce notevolmente le dimensioni dell’apparecchio da chiuso.

Confortevole e robusto

Pur essendo super compatto, il tapis roulant in questione è stato realizzato con materiali ottimi e resistenti. Inoltre è davvero confortevole, data la presenza di un nastro con sistema di ammortizzazione ad 8 elastomeri. In sintesi, non dovrai mai temere per la salute delle tue articolazioni.

Adatto per gli anziani

Le persone in terza età possono utilizzare questo apparecchio senza paura, considerando che permette loro di passeggiare senza problemi. Essendo presenti le barre laterali, poi, il Diadora Fitness Compact fornisce un essenziale supporto per le mani, fondamentale per gli anziani.

Display grande e intuitivo

Il modello ha un display piuttosto grande e soprattutto molto intuitivo. Questa peculiarità va incontro alle necessità di chi è poco abituato ai dispositivi tecnologicamente complessi, e per chi desidera il massimo della semplicità.

Programmi numerosi

Il Diadora Fitness Compact ti permette di selezionare fino a 42 programmi diversi, ai quali si aggiungono anche 3 funzioni ad obiettivo. Si tratta di un valore da record, ed è anche una delle caratteristiche più positive di questo attrezzo.

Aspetti negativi

Non è uno strumento professionale

Acquistando questo modello, ti porterai a casa un piccolo gioiello low cost adatto per chi cerca un tapis entry-level. Non si tratta infatti di un modello professionale, per via del motore da 1.5 HP di potenza e per un peso effettivo supportato che non supera i 75 chili circa. Infine, per via delle dimensioni compatte del nastro, non è adatto per le persone alte più di 1,70 centimetri.

Tecnologie basiche

Se hai letto tutta la mia recensione, sai già che il Fitness Compact non è dotato di moduli interni e dunque non può essere connesso ad un device esterno. Nonostante questo, ha un comodo porta-tablet che ti consente di guardare un film o di ascoltare la tua musica preferita (ma non tramite gli altoparlanti, visto che il tapis non ne ha).

Lascia un commento